The Big Band Era

VENERDÌ 9 DICEMBRE ORE 21.15

 

THE BIG BAND ERA

MONDAY ORCHESTRA
Questo nuovo progetto della Monday Orchestra è dedicato  alla  rivisitazione del  repertorio delle grandi  big band del passato, da brani più famosi delle  orchestre di  Count  Basie,  Glenn Miller  e Duke Ellington, fino  ai più moderni  brani  delle big  band di  Buddy Rich,  Thad Jones  e Sammy Nestico, proponendone gli  arrangiamenti originali.

 

 

 

 

 

Il progetto include, come solisti ospiti:

il clarinettista PAOLO TOMELLERI

e il trombettista EMILIO SOANA

Nasce da un’idea di Luca Missiti e Pietro Squecco nella primavera del 2006 per creare con i migliori giovani musicisti disponibili, un organico capace di rivisitare sia i classici dello swing e gli standard del jazz, che brani pop o funk. Nel novembre del 2006 si consolida in ogni suo ruolo con 20 giovani musicisti che vantano numerosi anni di esperienza ai massimi livelli.

Nel 2010 la Monday Orchestra pubblica per la Ultrasound Records il primo disco omonimo di questa formazione ospitando come solisti Emilio Soana, Paolo Tomelleri, Dario Faiella e Gabriele Comeglio.

Questo è l’organico:

 

Luca Missiti: Direzione                          

Emilio Soana: Tromba Solista                               Paolo Tomelleri: Clarinetto Solista          

Alex Sabina: Sax Contralto                                 Emanuele Dell’Osa: Sax Contralto

Tullio Ricci: Sax Tenore                                       Rudi Manzoli: Sax Tenore

Ubaldo Busco: Sax Baritono                                 Guido Ognibene: Tromba

Giancarlo Mariani: Tromba                                   Pietro Squecco: Tromba

Davide Lovino: Tromba                                        Andrea Andreoli: Trombone

Daniele Zanenga: Trombone                                 Fabio Siberna: Trombone

Carlo Grandi: Trombone                                       Antonio Vivenzio: Pianoforte

Simone Albanese: Chitarra                                  Giuseppe Lapalorcia: Contrabbasso

Francesco Meles: Batteria

 

Presentare curricula dettagliati di Emilio Soana e Paolo Tomelleri  richiederebbe numerose pagine. Ci limitiamo a questo:

Emilio Soana:

Si diploma in tromba presso il Conservatorio di Parma nel 1961, a 18 anni. Dopo diverse esperienze in orchestre e gruppi jazz diventa prima tromba dell’orchestra RAI di Milano collaborando con direttori di grande prestigio. Ha inoltre al suo attivo moltissimi concerti con i più grandi jazzman americani: Gerry Mulligan, Art Farmer, John Lewis, Slide Hampton ed altri ancora.

Ha partecipato al jazz festival di Montreaux, Detroit e Reno – Nevada, insieme al trombettista Dusko Goykovick. Partecipa poi alla importante attività concertistica della “Jazz Class Orchestra” nell’ambito della regione Lombardia con famosi jazzisti italiani e stranieri.

Attualmente collabora con la “Montecarlo Night Orchestra” di Nick the Nightfly, la big band “Jazz Company” di Gabriele Comeglio, l’orchestra jazz della scuola civica di Milano diretta da Enrico Intra oltre alla sua intensa attività come side-man in altre formazioni del panorama musicale italiano.

Paolo Tomelleri:

Musicista polistrumentista nato nel 1938 a Vicenza, dopo essersi diplomato in clarinetto al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano nel 1957. Fin dal 1956 comincia con i Windy City Stompers una carriera lunghissima, piena di collaborazioni ad alto livello che lo hanno portato attraverso il jazz, la musica classica e la musica leggera italiana a collaborazione con Lino Patruno, Giorgio Gaber e Giampiero Reverberi.

Nel 1960 entra a far parte di gruppi rock come sassofonista (ma anche arrangiatore e orchestratore) con Giorgio Gaber e Adriano Celentano. Per anni sassofonista stabile al glorioso jazz club Capolinea a Milano nel 1971 partecipò al festival di Sanremo come chitarrista nel gruppo Trio Balera (Adriano Celentano con "Sotto le lenzuola") e direttore d'orchestra (come nel 1973). Ha suonato anche il basso elettrico in formazioni jazzistiche e di musica leggera. Ha scritto musiche da film, per spettacoli teatrali e documentari, jingles pubblicitari. Ha scritto libri di armonia, solfeggio e studio del clarinetto, ha scritto e arrangiato musica per svariate case discografiche. In tutto il mondo, i più importanti festival di jazz europei si contendono la sua presenza.

Insegna clarinetto, sassofono, armonia e solfeggio. Le sue collaborazioni artistiche, oltre a quelle già citate, lo vedono a fianco di Tony Scott, Joe Venuti, Jimmy Mc Partland, Dick Cary, Ralph Sutton, Bill Coleman, Wild Bill Davison, Clark Terry, Red Mitchell, Jimmy Woode, Phil Woods, Billy Butterfield, Bud Freeman.  

  

 

Comments